trailer

un esperimento di cinema

il primo esperimento di cinema

un film autoprodotto

Sinossi:

 

Guinea, Africa occidentale.

Nel suggestivo
scenario degli Ensamble Traditionail de Guinèe (Balletti Nazionali),
fra vecchi maestri e giovani allievi, musicisti, ballerine e ballerini
prende forma la speranza di un popolo che vede nella riscoperta della
propria tradizione una possibile via di riscatto per migliorare il
proprio futuro.

L’arte vissuta quotidianamente come energia e
fatica ci mostra un’altra faccia dell’Africa, diversa da quella
sofferente e compassionevole, ci mostra l’intreccio fra tradizione e
modernità, una dimensione culturale profonda, fatta di legami
ancestrali che rimandano ad un’organizzazione sociale antica che prende
forma qui in un percorso di formazione.

Due bambini lasciano il
loro villaggio per seguire il proprio maestro. Lì impareranno l’arte
del djembe.Il maestro li accoglie presso di sè nella sua casa.
Cresceranno qui insieme alle sue tre mogli e agli altri figli.

Nel
nuovo villaggio i bambini incontrano Yakhouba, giovane artista della
capitale (Conakry). Partiranno con lui alla volta della città,
attraversando tutto il Paese.
A Conakry avranno l’occasione di
scoprire le profonde differenze tra la città e il piccolo villaggio cui
erano abituati. Conosceranno i Balletti moderni, l’espressione più alta
dell’arte tradizionale Guineana; il primo balletto privato per ordine
di formazione: ‘Les Merveilles de Guinèe’, fondato dal grande musicista e
coreografo Kemoko Sano e ora diretto da suo figlio Seiku Sano.

L’indagine
sulla vita dei personaggi, sul loro lavoro di artisti, racconta lo
sforzo e la sofferenza comuni, quella tensione emotiva a migliorarsi
per il proprio bene ma soprattutto per il bene dell’Africa, che
spingono i personaggi verso una condivisione spirituale oltre che
materiale.

 

 

 

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>